MASCHERINE MODA

I materiali utilizzati sono stati testati e certificati per non contenere sostanze tossiche, provocare allergie a contatto con la pelle, test sul numero di lavaggi, in cui le fibre mantengono il loro stato originale.

MASCHERINE CERTIFICATA

Come nelle mascherine moda, i materiali utilizzati a contatto col viso sono stati testati e certificati per non contenere sostanze nocive o tossiche, provocare allergie a contatto con la pelle;

I test a cui sono sottoposte sono quelli previsti per legge :

  • test citotossicità ISO 10993-1
  • test in vitro per la valutazione tossicità
  • Prove di efficienza di rimozione batterica (BFE)
  • Prove di resistenza al flusso (Breathability or pressure drop)
  • Microbial cleanliness - Bioburden con determinazione CFU/g
  • Lavaggi in questo caso vengono rifatti tutti i test sopra dopo il nr. di lavaggi dichiarati, per certificare l'inalterabilità del prodotto.

la durata media dei test va dalle 3 alle 4 settimane, viene eseguita in laboratori certificati ISO, ed il costo delle certificazioni incide sul prezzo del prodotto finale.

Al contrario delle mascherine in tessuto usa e getta che spesso vediamo venire utilizzate in maniera impropria, visto che sono fatte per essere utilizzate una sola volta per una durata di 4 ore senza mai essere tolte. Le nostre mascherine sono in maglia, fatte per durare, possono essere lavate con i più comuni detersivi e riutilizzate più volte, su ogni singolo articolo sono descritti il nr di lavaggi testati, questo significa un minore spreco di materiali ed una maggiore eco-sostenibilità.

Perché non produciamo le ffp1-2-3

Questo tipo di mascherine possono essere prodotte in ambienti sterili, anche se nelle varie prove saremmo in grado di produrle, con armature all'interno della mascherina particolari, non siamo dotati di camere sterili, al massimo riusciamo ad avere un ambiente controllato battericamente, grazie a sistemi di pulizia e sanificazione che ci permettono di produrre solo mascherine secondo la norma BS EN 14683, con classificazione che le suddivide in tipo I, II o II-R.

Speriamo che questo articolo vi dia maggiori delucidazioni, su quello che abbiamo voluto fare in aiuto ed in uno stato d'emergenza.

Grazie.